Reset filtri
Tempo medio di risposta: 73 ore
Categoria: Contratti
Per il contratto a canone concordato si può incrementare del 5% inserendo 1 mese di deposito cauzionale e del 5% inserendo 3 mesi di preavviso ? Grazie
Se si tratta di alloggio situato nella provincia di Bologna la risposta è affermativa.
Categoria: Locazione
Salve, dovendo fare un grosso favore ad un amico in grave difficoltà, mi ritrovo a dover affittare, con contratto transitorio, una sola stanza, di un appartamento con 3 camere da letto con uso esclusivo dei servizi, visto che nessuno è disposto a convivere con lui. Quello che non trovo spiegato da nessuna parte è: una volta stabilita la fascia relativa all'appartamento e l'incremento del 15% vista la completa mobilia, quanto bisogna calcolare per una stanza sola?
Nel calcolo del canone per una sola stanza i parametri sono quelli relativi all'appartamento, che determinano la tariffa minima e massima. La superficie da considerare può essere calcolata sommando alla superficie effettiva della stanza la quota proporzionale degli spazi di uso comune: nel caso di due residenti, pari al 50%.
Categoria: Locazione
A dicembre ho affittato il mio vecchio appartamento ad una coppia, con contratto 4+4, intestato sia a lui sia a lei. A inizio marzo lui ha mollato la fidanzata che ha lasciato casa e mi ha inviato una raccomandata con la disdetta della sua parte di contratto, e sostiene che io debba restituirle la cauzione (che aveva dato lei alla stipula del contratto) e poi farmela ridare da lui, che resta nell'appartamento. Ora, legalmente, io sono obbligata a restituire la caparra a lei e farmela dare da lui? O devono sistemarsi loro due? Non vorrei rimetterci io.. Le allego la lettera di disdetta ricevuta: "Oggetto: disdetta contratto di locazione immobile sito in (indirizzo) Con la presente sono mio malgrado costretta a recedere anticipatamente dal contratto di locazione con Voi stipulato in data 1 gennaio 2014 per l’immobile in oggetto. Per quanto previsto dall’articolo 5 del citato contratto, pertanto, Vi comunico che il mio rapporto contrattuale con Voi sottoscritto si concluderà a tutti gli effetti alla scadenza di sei mesi dal ricevimento della presente. Sarà vostra cura prendere contatto con il Sig. … (ex fidanzato, co-intestatario del contratto e che resta nell'appartamento) per valutare l’eventuale prosecuzione del contratto di locazione. Al termine della locazione vorrete farmi restituzione del deposito cauzionale di € 1.200,00 (milleduecento/00), che Vi avevo personalmente versato."
Difficile, come sempre, dare una risposta esaustiva senza avere visto il contratto. Da quanto riportato mi sembra, comunque, di potere dire che il rapporto di locazione non sia scindibile, tuttavia se c'è la volontà di tutte le parti, gli interi obblighi potranno essere trasferiti (con atto scritto e registrato) su uno solo dei contraenti. Per quanto riguarda le relative partite economiche, tra cui il deposito cauzionale, i coinquilini dovranno vedersela tra loro.
Categoria: Contratti
Salve, Mia figlia ha affittato una singola stanza in un appartamento con un contratto canone libero 4+4; insieme a lei ci sono altre due ragazze che hanno affittato singolarmente e nello stesso modo le altre due stanze. Mi chiedo se questo sia lecito o se per dare in affitto singolarmente le stanze all'interno di uno stesso appartamento serva la licenza di "affittacamere" Grazie Tiziana
La locazione di porzioni di una singola unità immobiliare con contratti separati è ammessa dalla legge, inoltre vantaggiosa, a volte, per i conduttori, che hanno così la responsabilità solo per la loro quota. Il servizio di affittacamere prevede la somministrazione di servizi aggiuntivi, come, per esempi, la pulizia dei locali.
Categoria: Fisco
Grazie per la cortese risposta al mio precedente quesito circa la locazione "per porzioni di alloggio". Se stipulo un contratto a canone concordato solo per una porzione di alloggio ai fini IMU come mi regolo? Quale aliquota? Grazie Laura Cava
Dovremo vedere la delibera comunale in materia. In linea di massima il trattamento dovrebbe essere quello previsto per la prima casa di abitazione.