Reset filtri
Tempo medio di risposta: 84 ore
Categoria: Fisco
la tipologia di affitto a canone concordato con cedolare secca al 10%(comune di bologna) , può essere applicato a piu immobili che posseggo o vi è un limite di locali posseduti ai quali avvalersi di queste condizioni contrattuali ? grazie Valerio
Non esiste in normativa alcun limite di immobili posseduti al fine dell'applicazione del contratto concordato con regime fiscale in cedolare.
Categoria: Contratti
Sono proprietaria di un appartamento a Bologna che affitterò da gennaio a canone concordato. Ho scaricato dal link del comune il modello di contratto 3+2 (http://www.comune.bologna.it/media/files/allegato_a_3_2.pdf) Ho tre quesiti in proposito: 1. L'art 2 (Canone) prevede due opzioni A e B. Non capisco la differenza e non so quale delle due opzioni debba scegliere nel mio caso 2. Dato che usufruirò del regime di cedolare secca (clausola che inserirò nel contratto) e quindi non potrò aggiornare il canone annualmente, è necessario inserire nel contratto la dicitura 'Nel caso in cui l'Accordo territoriale di cui al presente punto lo preveda, il canone viene aggiornato ogni anno nella misura contrattata del ..............., che comunque non può superare il 75% della variazione Istat.'? 3. Sul sito è anche scaricabile un modulo di verifica del contratto. Io mi sono rivolta ad un'associazione di proprietari per farmi fare il conteggio del canone concordato. Devo compilare il suddetto modulo? E nel caso, va allegato al contratto o inviato a qualcuno? Grazie Michela Zanni
Per quanto riguarda l'opzione canone quella che deve utilizzare è la A. (Il modulo ministeriale contempla l'ipotesi B che riguarda i comuni per i quali non c'è un accordo territoriale). Per la seconda domanda direi che può inserire comunque la clausola relativa all'aggiornamento ISTAT , in quanto l'opzione in deroga della cedolare può essere rivista ad ogni scadenza annuale del contratto. Per la verifica, infine, l'associazione a cui si è rivolta dovrebbe essere in grado di darle tutte le spiegazioni necessarie.
Categoria: Contratti
Salve, ho trovato davvero molte risposte sul sito e faccio i complimenti a bologna per questo. vorrei calcolare quanto sarebbe il canone concordato per il mio apparramento da dare in affitto, ma il link con la mappa risulta non funzionante e vorrei chiedere come posso fare
Grazie per gli apprezzamenti. In effetti nel sito è scomparso il testo dell'accordo contenente le modalità di calcolo. Vedremo di farlo sistemare. Intanto per la sua necessità può collegarsi al sito del Comune di Bologna http://www.comune.bologna.it/casa/servizi/8:6440/
Categoria: Proprietà
salve tra 3 anni andrò in pensione avrò allora ben 65 anni avrò un capitale dicirca 110000 euro vorrei una casa nuova di circa 60 mq chiedo è possibile acquistare tramite una coperativa un alloggio che soddisfi la mia richiesta? vorrei investire non tutta la somma ma circa il 70% e magari pagare il rimanente tramite affitto....come fare'grazie rita
Nell'attuale situazione del mercato immobiliare, caratterizzata da una consistente quota di invenduto, le cooperative di costruzione e/o abitazione offrono condizioni assai diversificate al fine di favorire i potenziali acquirenti. Posso quindi solo suggerirle di prendere contatto con alcune di esse, magari cominciando dalle più conosciute ed affidabili, per sentire se hanno qualcosa che le possa andare bene nelle zone e alle condizioni di suo interesse.
Categoria: Locazione
Salve, sono Daniele Proietti, iscritto CGIL tessera 1187321, lavoratore presso la Pubblica Amminastrazione in qualità di Vigile del Fuoco. Abito in un appartamento con altri inquilini, per mezzo di contratto di locazione regolarmente registrato. Nel contratto è esplicitato che il conduttore può recedere prima del termine temporale, purché dia un preavviso di mesi tre. Probabilmente a Dicembre sarò trasferito in un nucleo speciale in un'altra regione d'Italia. Pertanto vi chiedo: visto il motivo "grave" del trasferimento, visto che sono un dipendente della Pubblica Amministrazione, dovrò erogare la somma di mesi tre (come da contratto), oppure sono in deroga e mi basterà comunicare al Locatore tramite raccomandata la disdetta motivata? Vi ringrazio. Daniele Proietti
Salvo diversi accordi tra inquilino e proprietario, sempre possibili, il termine di recesso deve essere sempre rispettato.