Reset filtri
Tempo medio di risposta: 80 ore
Categoria: Fisco
Salve,sono uno studente a carico residente in puglia ma domiciliato presso bologna per studi universitari; abito in uno studentato messo a disposizione dall'ente per il diritto allo studio del posto(ER.GO) ottenuto insieme ad una borsa di studio per reddito e merito mediante domanda e successiva graduatoria. Mi chiedo se potessi usufruire dell'agevolazione fiscale sugli affitti che prevede una detrazione del 19% sull'importo pagato degli affitti? Se si quale sarebbe la procedura da seguire? Grazie.
Sì se è a carico fiscale dei suoi perchè lui è senza reddito . I genitori nella loro dichiarazione dei redditi possono detrarre fino a 2633 euro e ovviamente nel limite minore se l'affito pagato è più basso di 2633 documentando semplicente quanto pagato nell'anno d'imposta e autocertificando che si tratta di studente fuori sede .
Categoria: Contratti
Buongiorno, sto valutando la possibilità di affittare un appartamento a Bologna (zona bolognina) con un contratto di canone concordato con cedolare secca. Io ho fatto dei calcoli per definire la quota d'affitto. C'è un'ufficio che si occupa di ciò in modo che possa confermarmi che il calcolo svolto sia corretto? Grazie mille. Saluti, Marcello
Se vuole può rivolgersi al SUNIA che può offrirgli il servizio di consulenza richiesto. Per un appuntamento può chiamare il n° 0516087100
Categoria: Contratti
una domanda ... possiedo un' appartamento in proprieta con mio fratello, perche ereditato. il geometra sta facendo una pratica di sanatoria, dopo la quale la mia compagna , nonche mia convivente e madre dei miei figli comprera la parte di mio fratello. questo a settembre...sto aspettando il geometra...il notaio mi ha detto che senza la pratica non si puo rogitare. l' appartamento andra affittato.ma chiaramente dopo il rogito....per evitare di fare 2 contratti. ho trovato persone a cui scade il contratto di affitto il 31 luglio e devono liberare l' appartamento loro. io posso fare occupare loro l' appartamento se mio fratello è d'accordo , non chiedo nulla a loro , pago anche loro le bollette .e il condominio....attendiamo di fare le volture delle utenze e loro aspettano a prendere la residenza...fino al mio rogito al quale seguira contratto regolare di affitto con i nuovi proprietari (io e la mia compagna)alle condizioni a cui ci siamo gia accordati.questo intorno alla meta di settembre 2014. devo comunque comunicare a qualcuno, ente ,polizia , comune.. che loro occupano l' appartamento..a gratis anche senza residenza..per 1 mese piu o meno...vorrei fare le cose regolari.. grazie..
Conviene fare un contratto di comodato registrato. Trattandosi di un cittadino straniero andrà fatta la comunicazione alla Questura.
Categoria: Studenti
Ho affittato a Bologna un appartamento a tre studenti fuori sede a canone concordato per studenti. Una delle condizioni poste dagli accordi territoriali per poter applicare questo contratto è che l'inquilino studente non sia residente. Uno degli inquilini ora mi ha comunicato che intende prendere la residenza sia perché le utenze dei non residenti costano, sia perché nella prospettiva del futuro lavoro avere la residenza a Bologna lo agevolerebbe. Come mi devo comportare? quale conseguenza sul contratto in essere? Grazie
La formula riportata nell'accordo territoriale è presa pari pari dal DM del Dicembre 2002, riteniamo che il vincolo debba sussistere al momento della stipula del contratto. Nel caso prospettato quindi il contratto mantiene la sua validità, ponendosi, eventualmente, il problema in caso di stipula di un nuovo contratto per i medesimi conduttori.
Categoria: Contratti
E' possibile pattuire un canone "scalettato" (nella forbice delle fasce di oscillazione previste dalla convenzione locale) in un contratto concordato 3+2 assoggettato a regime ordinario Irpef?
Direi che non ci sono problemi se si resta nella fascia di oscillazione minimo/massimo.