Reset filtri
Tempo medio di risposta: 73 ore
Categoria: Locazione
Buongiorno, VOLEVO DOMANDARVI SE è POSSIBILE NEL CONTRATTO A CANONE CONCORDATO RIDURRE IL TERMINE DI PREAVVISO PER IL RECESSO DAL CONTRATTO PREVISTO PER IL CONDUTTORE DELL IMMOBILE DA 6 A 2 MESI. E SE DEBBANO ESSERE COMUNQUE E SEMPRE PREVISTI I GRAVI MOTIVI. GRAZIE, PATRIZIA
Nel contratto concordato è certamente possibile ridurre il termine per il preavviso di recesso del conduttore, come pure usare la formula "per qualsiasi motivo". Per i contratti concordati nella provincia di Bologna il termine di recesso pari o inferiore a tre mesi è specificatamente valorizzabile.
Categoria: Fisco
Sono proprietaria di un immobile a bologna, oggetto di contratto di locazione trasitoria ad uso abitativo per studenti, canone concordato e cedolare secca con un gruppo di studenti secondo il modello dell'accordo territoriale per bologna scaricato dal sito del comune di bologna. Una delle coinquiline, vorrebbe andare via. Il contratto non prevede la cessione anche parziale del contratto ma prevede il recesso parziale. Una nuova coinquilina sarebbe disposta a subentrare. Quindi, per formalizzare l'entrata della nuova, dovrei far inviare la comunicazione di recesso mediante racc. a/r entro i termini ( successivamente rilascio mediante verbale) e poi un atto formale da registreare in cui si dichiara l'avvenuto subentro o è possibile un atto contestuale di rilascio e subentro senza recesso?
E' possibile fare un atto di subentro parziale nel contratto da registrare all'Agenzia delle Entrate dove si stabilisce che una inquilina va via e l'altra subentra nel contratto. Il costo è di € 67,00 di tassa di registro e € 32,00 di marche da bollo.
Categoria: Fisco
salve, ho affittato il mio appartamento con canone concordato... ora l'inquilino mi ha comunicato la volontà di recedere il contratto e mi ha inviato regolarmente la raccomandata. Cosa è necessario fare ora? Devo comunicare all'agenzia delle entrate la cessazione del contratto? In che modo? grazie Matteo Gabella
Alla scadenza del preavviso va chiuso il contratto, dandone comunicazione all'Agenzia delle Entrate con il pagamento di un F23 il cui costo è di € 67,00 in regime IRPEF, se lei invece ha optato per la cedolare secca non costa nulla ma va comunque comunicato all'Agenzia con Mod.69.
Categoria: Fisco
Sono usufruttuario di un appartamento al 50% con la sorella che ne è proprietaria al 100%. Nella stesura di un contratto di locazione alla voce locatore dobbiamo figurare entrambi? Grazie
Nella stesura di un contratto di locazione alla voce locatore devono figurare i pieni proprietari e/o gli usufruttuari. La legge prevede che i contratti di locazione possono essere intestati anche ad uno solo dei pieni proprietari o usufruttuari, ma ciò non esclude il fatto che gli altri pieni proprietari o usufruttuari debbano dichiarare la loro percentuale di affitto nella dichiarazione dei redditi.
Categoria: Fisco
Buongiorno, avrei un quesito in merito alla Garanzia Fidejussoria; in particolare vorrei sapere se la "Fidejussione Esterna" (come definita sul vostro sito) sia effettivamente esente dall'imposta di registro dello 0,5%, e quali siano i riferimenti normativi in merito. Distinti saluti Mauro Negro
Può essere fatta con la clausola di "atto da registrare solo in caso d'uso".